+6 voti
814 visite
in Aspetti economici da (8.1k punti)
ri-taggati da

1 Risposta

+1 voto
da (11k punti)

Come già detto altrove, si consiglia vivamente di consultare un commercialista e di considerare le seguenti indicazioni soltanto come linee guida di massima. Le norme cambiano nel tempo e solo un consulente fiscale professionista è sempre aggiornato in merito.

In una fattura dovrebbero essere sempre presenti:

  • Denominazione del cliente
  • Partita IVA o Codice fiscale del cliente
  • Numerazione univoca (che può ripartire ogni anno o proseguire dall'anno precedente)
  • Data in cui si emette la fattura
  • Importo da corrispondere
  • Denominazione e sede legale del prestatore di servizi
  • Partita IVA del prestatore di servizi
  • Dettaglio dei servizi prestati
  • Dicitura "Fuori campo IVA Art. 7-ter D.P.R. 633/72"
  • Dicitura "Inversione contabile"

Per ulteriori dettagli fare riferimento alla Legge n. 228 del 24 dicembre 2012, che a sua volta recepisce la direttiva europea 2010/45/UE, contenente le regole per la fatturazione.

Quasi tutte le associazioni di categoria forniscono indicazioni in merito, a cui si rimanda.

In DiventareTraduttori potrai porre quesiti sul mondo della traduzione e ricevere risposte da altri membri esperti della community.

Registrati o accedi tramite Facebook per entrare a far parte della community.

Scelti per voi

Trovare tutto su internetIl traduttore insostituibileWeb Hosting
...