+1 voto
212 visite
in Formazione da (130 punti)
Salve a tutti sono Fabiana. Ho 18 anni e dopo aver conseguito il diploma al liceo linguistico è arrivato il momento in cui sei obbligato a porti la fatidica domanda: "E adesso cosa faró?"

Dato che i dubbi e le incertezze erano numerose ho deciso di trasferirmi all'estero in prospettiva di migliorare il mio inglese e per intraprendere un'esperienza lavorativa. Tuttavia la passione per la lettura, per la scrittura e per le lingue straniere mi ha portato ad avvicinarmi al mestiere del traduttore. Sarebbe possibile cimentarmi da autodidatta?  Se si in che modo potrei iniziare?

Grazie per l'attenzione

1 Risposta

+1 voto
da (4.1k punti)

Nulla vieta di diventare traduttori studiando da soli. In fondo un traduttore è chi traduce, per cui se si riesce a tradurre un testo e a soddisfare il committente, ecco, si è diventati traduttori. Naturalmente, un'adeguata formazione accademica e post-universitaria spesso può fare la differenza e, se c'è la possibilità, questa strada è consigliata. Tuttavia, esistono molti colleghi che provengono dagli ambiti più svariati e che sono molto richiesti proprio per il loro background specializzato.

In ogni caso consiglio di leggere anche le risposte date alle domande:

 

Domande correlate

+2 voti
1 risposta 483 visite
+3 voti
1 risposta 1.7k visite
+1 voto
1 risposta 98 visite
In DiventareTraduttori potrai porre quesiti sul mondo della traduzione e ricevere risposte da altri membri esperti della community.

Registrati o accedi tramite Facebook per entrare a far parte della community.

Scelti per voi

Trovare tutto su internetIl traduttore insostituibileWeb Hosting
...