+6 voti
675 visite
in Aspetti economici da (8.1k punti)
ri-taggati da

1 Risposta

0 voti
da (5.4k punti)

Non esiste un valore fisso di tariffa minima. La tariffa minima di un traduttore è quella che, moltiplicata per il numero di parole/cartelle che riesce a tradurre al giorno, gli permette di mantenersi, di pagare il mutuo o l'affitto, le bollette, le vacanze, il commercialista, ecc. e di guadagnare quanto si è prefissato (cfr. questa risposta). Di conseguenza la tariffa minima di traduzione sarà diversa per ciascun traduttore, a seconda della sua situazione. Una volta stabilita la somma necessaria per pagare tutte le spese (personali e legate all'attività) e il guadagno desiderato, il traduttore deve fare una media della propria produttività, espressa in parole o cartelle al giorno e calcolare quale tariffa minima deve applicare per raggiungere tale somma.

Domande correlate

+7 voti
1 risposta 419 visite
+6 voti
1 risposta 801 visite
+2 voti
1 risposta 1.1k visite
In DiventareTraduttori potrai porre quesiti sul mondo della traduzione e ricevere risposte da altri membri esperti della community.

Registrati o accedi tramite Facebook per entrare a far parte della community.

Scelti per voi

Trovare tutto su internetIl traduttore insostituibileWeb Hosting
...