Per un traduttore è necessario specializzarsi?

+3 voti
114 visite
quesito posto 30 Settembre 2017 in Marketing da Sara Bua (7,390 punti)

1 Risposta

+1 voto
risposta inviata 1 Ottobre 2017 da marcocevoli (8,280 punti)

A questa domanda ho risposto con la pubblicazione del libro Il traduttore insostituibile, che è uno degli sponsor di questo sito. Ne riporto qui alcuni brani:

La capacità di differenziarsi in un mercato sempre più competitivo è un fattore chiave per poter intraprendere una carriera di successo e portarla avanti nel tempo, soprattutto nel settore della traduzione, in cui i fornitori di servizi sembrano indistinguibili fra loro.

Se ci si limita a uno o due campi specifici, aumenteranno anche le possibilità di far scattare nei clienti l’associazione fra quei campi e il proprio nome, ovvero ci si posizionerà nella mente dei clienti come la prima scelta al momento di dover tradurre in quel settore specifico. Una diretta conseguenza di questo è che probabilmente i clienti preferiranno mandare sempre alla stessa persona il materiale di uno stesso tipo.

In definitiva, 

Specializzarsi è dunque importante per almeno tre motivi: 

1.  è un modo pratico di differenziarsi sul mercato; 
2.  consente di ottenere una maggiore visibilità; 
3.  consente di approfondire sempre di più un argomento specifico, per diventare professionisti meglio formati.  

Domande correlate

+7 voti
1 risposta 57 visite
+1 voto
1 risposta 72 visite
+8 voti
1 risposta 127 visite
+2 voti
1 risposta 286 visite
+3 voti
0 risposte 40 visite
In DiventareTraduttori potrai porre quesiti sul mondo della traduzione e ricevere risposte da altri membri esperti della community.

Registrati o accedi tramite Facebook per entrare a far parte della community.

Scelti per voi

Il traduttore insostituibileWeb Hosting
...