+5 voti
689 visite
in Aspetti economici da (8.1k punti)
modificato da

1 Risposta

+1 voto
da (490 punti)
modificato da
Prima di aprire la partita IVA puoi lavorare in assoluta legalità rilasciando una ricevuta con una percentuale di ritenuta d'acconto fino ad un certo massimale limitato nell'arco di un anno. Se, però, ti rendi conto che il tuo flusso di lavoro è in costante crescita e il tuo fatturato supera il tetto consentito dalla legge per emettere ricevute con ritenuta d'acconto, allora la strada della partita IVA diventa la più ragionevole e percorribile nonché la più professionale per cominciare a promuoverti come traduttore professionista.

Domande correlate

+2 voti
1 risposta 492 visite
+3 voti
1 risposta 735 visite
+4 voti
1 risposta 678 visite
+5 voti
2 risposte 991 visite
quesito posto 20 Settembre 2017 in Aspetti economici da Sara Bua (8.1k punti)
In DiventareTraduttori potrai porre quesiti sul mondo della traduzione e ricevere risposte da altri membri esperti della community.

Registrati o accedi tramite Facebook per entrare a far parte della community.

Scelti per voi

Trovare tutto su internetCopertina del libro Come diventare traduttori di sucessoIl traduttore insostituibileWeb Hosting
...